Eventi “Estate a Canicattini”

Evento
Estate al Museo

Il Museo civico TEMPO, per il ciclo “Estate al Museo 2017” organizza una Mostra e Conferenza dal titolo “GERSUMINU”  La coltivazione del gelsomino nella Sicilia Orientale, Sarà inaugurata sabato 29 luglio 2017 alle ore 19,00 presso il Museo in via XX settembre 132 a Canicattini Bagni (SR). Saluterà gli intervenuti la neo Sindaco Dott.ssa Marilena Miceli, l’assessore alla cultura Loretta Barbagallo, interverranno Evelina Barone con “Storie sul gelsomino”, Paolino Uccello, Presidente del Museo Civico TEMPO e Presidente del Sistema Rete Museale Ibleo, relazionerà sul tema “Dal fiore al profumo con la tecnica dell’enfleurange”. Verrà proiettato il documentario “Gersuminu” curato da GXlab di Giovanpietro Avveduto, gli ex raccoglitori racconteranno le notti trascorse nel gelsomineto. Sarà visibile l’esposizione fotografica per gentile concessione di Milo Di Martino e Luigi Lutri, la serata sarà allietata dalle musiche del “Trio cosa nova” con Carmelo Garofalo (clarinetto), Stefano Giudice (batteria), Antonio Gianna (chitarra), con degustazione e rinfresco in terrazza. La mostra sarà visitabile fino al 29 agosto, apertura lunedì, mercoledì, venerdì dalle 17,00 – 20,00 o su prenotazione,

Per altre info http://museodeisensi.museiblei.org/

http://museodeisensi.museiblei.org/ .

Zia Favola

Si è svolto giovedì 20 luglio 2017, nella sala conferenze del Museo TEMPO di Canicattini Bagni, con la presenza di un attento pubblico, la presentazione del libro di Cono Cinquemani  “Zia Favola” una storia Siculish, edizioni AUTAUT. Il fil rouge della serata è stato magistralmente tenuto da Elisa Golino che ha dato per prima la parola alla neo sindaco dott.ssa Marilena Miceli che ha salutato gli intervenuti ricordando gli innumerevoli appuntamenti della estate Canicattinese e il ruolo del Museo TEMPO all’interno della Rete Museale appena costituita, individuando nella Cultura il ruolo trainante della crescita di una comunità ed elogiando le iniziative che sono in programma come quella con cui inizia la stagione 2017, con il saluto dell’assessore alla cultura Loretta Barbagallo è iniziata la serata. Salvatore Petruzzelli ricercatore del museo TEMPO, ha animato e sottolineato con competenza i vari aspetti che il libro di Cono Cinquemani suggeriva, passando dal fenomeno della emigrazione di inizio novecento della Sicilia fino al dramma della immigrazione dei nostri giorni. L’autore ha deliziato con molteplici esempi, come la lingua Siculish contenga memoria dei drammi di tanti siciliani che trapiantati in America si sono trovati nelle condizione di non essere ancora americani e non più siciliani. Ha raccolto all’interno del libro oltre alla storia di Zia Favola anche un nutrito elenco di vocaboli che sono nati dalla fusione del siciliano e l’inglese da qui Siculish. Tratto dal libro, alla fine l’attrice Lorena Cinquemani ha fatto rivivere una ministoria di Zia Favola facendo esplodere in un fragoroso applauso tutto il pubblico presente. Bella iniziativa.

Il Museo civico TEMPO, per il ciclo “Estate al Museo 2017” organizza il primo evento: la presentazione del libro “ZIA FAVOLA “ una storia Siculish  di Cono Cinquemani edizioni AUTAUT. Giovedì 20 luglio 2017 alle ore 19,00 presso il Museo in via XX settembre 132 a Canicattini Bagni (SR). Saluterà gli intervenuti La neo Sindaco Dott.ssa Marilena Miceli, l’Assessore alla cultura Loretta Barbagallo, Dialogherà con l’autore Salvatore Petruzzelli Ricercatore presso il Museo TEMPO, durante la serata verranno letti brani del libro dall’attrice Lorena Cinquemani.

Ti aspettiamo per altre info http://museodeisensi.museiblei.org

Voce ai musei del territorio

Presentazione del
SISTEMA RETE MUSEALE IBLEI

Il 30 giugno, in serata, un qualificato pubblico ha assistito all’Artemision nel cortile del palazzo Vermexio a Siracusa, la presentazione della Rete Museale Iblei. Cetty Bruno ha fatto gli onori di casa, presentando agli autorevoli ospiti la realtà dei musei che ricadono sul territorio ibleo, che possono diventare motore per iniziative turistico-culturali. Il dott. Guzzardi della Soprintendenza, ha sottolineato che il fare rete è una condizione fondamentale per avere un futuro, altrimenti, pur essendo validi dal punto di vista scientifico i musei non possono accedere alla nuova realtà  che la legislazione moderna chiede nella realizzazione degli Ecomusei che in un prossimo futuro rappresenteranno un valido volano turistico.
Durante la serata è stato annunciato, dal Presidente Paolino Uccello, la prossima entrata in servizio di 3 pullman che collegheranno Siracusa, Noto, con Pantalica e la valle dell’Anapo, per fornire finalmente un servizio per i turisti, visitatori, e ospiti degli Iblei. La serata si è conclusa con la visione di un cortometraggio che ha evidenziato le peculiarità degli Iblei dal punto di vista della flora, fauna e archeologia dell’altopiano.

Presentazione rete

Ti aspettiamo

Voce ai musei del territorio

Presentazione del Sistema Rete Museale Iblei

L’associazione Sistema Rete Museale Iblei è stata costituita nel novembre 2106 fra significativi musei etnografici della provincia di Siracusa, con il sostegno dei Comuni di Canicattini Bagni, Floridia e Sortino, la Soprintendenza ai BB.CC. di Siracusa, l’Agenzia di sviluppo degli Iblei – Gal Val d’Anapo.

La realtà associativa verrà presentata g. 30 giugno a Siracusa presso il Giardino dell’Artemision, ospitati in un luogo affascinante dall’ A.C. di Siracusa rappresentata dall’Assessore alla cultura Francesco Italia.

Fra i relatori il Presidente della Rete Museale Paolino Uccello, guida naturalistica qualificata, il Dott. Lorenzo Guzzardi, Direttore del Polo reg.le di Siracusa per i siti culturali, conduce Cetty Bruno, Coordinatore della Rete, presenti i responsabili dei musei fondatori: Antiquarium del medioevo sortinese, il Museo dell’Opera dei pupi,  Museo del tessuto, dell’emigrante e della medicina polare, Museo etnografico N. Bruno, Casa dell’apicoltura –  a casa do fascitraru.

La Rete Museale Iblei si adopera per favorire lo svolgimento in modo coordinato delle funzioni e dei servizi concernenti la realizzazione, la promozione e la valorizzazione della cultura nelle strutture museali aderenti, ricadenti nell’area iblea, nella Sicilia sud-orientale. In particolare si propone di rafforzare la rete di collaborazioni e di interscambio di esperienze che permettano una progressiva riqualificazione dell’offerta museale tale da produrre miglioramenti significativi nella fruizione del patrimonio culturale e rappresentare un punto di riferimento per tutti coloro che, a vario titolo e grado, si occupano della valorizzazione del patrimonio custodito nelle città, nelle chiese e nei musei del territorio ibleo.

In tal senso si intende favorire la promozione tramite iniziative di sistema per informare e potenziare l’offerta museale sul territorio.

Tutte le finalità che la Rete Museale Iblei si propone sono raggiungibili creando sinergie con le realtà associative e/o produttive locali al fine di incrementare una più incisiva proposta turistica nel territorio.

Si fa presente che la Rete Museale Iblei in merito all’approvazione del regolamento della Legge reg.le  2 luglio 2014 n. 16 ” Istituzione degli Ecomusei della Sicilia” ha ottenuto il sostegno alla candidatura per il rilascio della qualifica di Ecomuseo da parte della Regione Siciliana da ben 10 Amministrazioni comunali, dalle Agenzie locali del territorio, Gal Val d’Anapo e NatIblei, da tantissime associazioni culturali e numerosissime aziende produttive dell’entroterra.

Nel direttivo della Rete museale Iblei sono presenti i seguenti operatori culturali: Gianfranco Salonia (vicepresidente), Cetty Bruno (coordinatore), Gioacchino Bruno, (segretario), Beppe Giuliano (tesoriere) Mario Lonero, Nunzio Bruno J., Oriana Castiglia, Cettina Uccello, Loredana Amenta, Salvatore Pitruzzello, Mariastella Barbiera (consiglieri). Il presidente è già direttore del Museo TEMPO di Canicattini è Paolino Uccello

Per informazioni www.museiblei.org

Almanacco del mese di Giugno

  • Zodiaco – Gemelli Impersonano secondo i greci i gemelli Castore e Polluce figli di Zeus, detti Dioscuri, nati da una relazione adulterina del dio con la regina di Sparta, Leda. Erano anche i fratelli della famosa Elena di Troia. Danno il nome alle due stelle principali della costellazione e furono molto amati a Roma tanto che i romani eressero un tempio in loro onore e li assimilarono ai leggendari fondatori della città Romolo e Remo.
  • A Giugnu a fauci ‘mpugnu  (A giugno la falce in pugno).
  • Acqua di Giugnu, ruvina lu munnu (L’acqua di Giugno, rovina il mondo).
  • 29 giugno Festa di San Paolo a Palazzolo Acreide da non perdere “A sciuta”.

 Cuddura ri San Paulu, pane votivo

Tipico pane preparato in casa o nei panifici su richiesta dei fedeli che lo donano in chiesa, in onore di San Paolo, per devozione o per grazia ricevuta, festeggiato solennemente a Palazzolo Acreide. Ha una forma rotonda e si distingue dalla classica cuddura perché decorato con un serpente, simbolo del santo patrono insieme alla lavanda. Le cuddure vengono benedette in chiesa e i fedeli, con un’offerta, possono portarle a casa per consumarle in famiglia.

“FESTA RI POPULU, GIOIA RI PANZA”

sistema rete museale 2

DOMENICA 2 APRILE 2017 ore 17.00

IL Museo Civico TEMPO – del Tessuto, dell’Emigrante e della Medicina Popolare presenta

“FESTA RI POPULU, GIOIA RI PANZA”

ricettario canicattinese e fitoalimurgia.

Via XX settembre, 132 Canicattini Bagni

locandina 2 aprile